giovedì 13 marzo 2014

Immagina, puoi


Immagina che al posto di Rehn, il solito tecnocrate non eletto al servizio dei poteri forti, ci fosse stato un leader carsismatico in sinitonia con gli umori popolari.
Immagina quanto diverso sarebbe stato il suo incontro con il nuovo ministro dell'economia Padoan.

Padoan: Abbiamo deciso di di ridurre il cuneo fiscale di dieci miliardi

Rehn: Ma che notizia splendida! 
Significa che dovete certamente aver abolito un centinaio di province, una ventina di regioni, ridimensionato enti (es Comune di Roma) con più impiegati della Commissione Europea;
Avrete revocato migliaia di pensioni di invalidità fasulle, sgominato molti clan camorristici e innumerevoli ndrine ndranghetiste; bonificato le università da figli, parenti  e leccaculo del barone di turno e approvato misure drastiche contro corruzione, evasione fiscale, abusuvismo, devastazione del territorio;
Saranno stati soppressi enti inutili e migliaia di società in perdita imbottite di amici degli amici strapagati;
Avrete ridotto gli effettivi della guardia forestale in certe regioni e sarà stato altresí decurtato il numero degli ufficiali nel vostro esercito che al momento sono due per ogni soldato.
Senz'altro avete fatto tutto questo altrimenti non avreste mai potuto trovare il coraggio di presentarvi  qui con proposte del genere. Vero?

Padoan: No. Per niente. Siamo in carica da una settimana…

[Segue manifestazione di incontenibile entusiasmo per il fatto che il primo pensiero d'amore del nuovo governo, con debito al 133% sul PIL, sia stato quello di ridursi le entrate. Vai al video]

Rehn: Ma allora come intendete finanziare la misura?

Padoan: Avevamo pensato di utilizzare alla bisogna i fondi Strutturali Europei..

[Segue nuova manifestazione di estatico apprezzamento per il genio degli italiani, i soli a cui poteva mai venire in mente di finanziare un irrilevante sgravio fiscale con fondi che altrove si traducono in aereoporti, autostrade, scuole e musei. Vai al video]

Se Rehn non fosse stato il grigio burocrate qual'é avrebbe trovato senz'altro il modo di far giungere agli italiani la graditudine del resto dell'Europa per le intense emozioni che in questi anni gli hanno fatto provare.

2 commenti:

  1. eheh... se in Italia ti azzardi a chiedere le cose che hai scritto nel post vieni tacciato, se va bene, di populismo. Se invece ti va male puoi anche essere accusato di essere un nazista o un potenziale stupratore...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per questo ho chiesto asilo politico al Belgio :)

      Elimina