domenica 13 maggio 2012

Buone notizie

veduta dell'Agro nocerino-sarnese, uno dei comprensori a più alta densità mafiosa del pianeta
-Bella giornata, che facciamo per festeggiare? Le dico col bebè in braccio.
Presa dalle sue cose si era completamente dimenticata della festa della mamma.
-E' vero. Io chiamo mia madre e tu chiami la tua!
Per farle  realizzare che lei stessa adesso si trova dall'altra parte della barricata è stato necessario farle un disegno.

L'altro giorno ho trovato nella mia cassetta delle lettere una missiva del comune di Bruxelles. Temendo un'altra cartella esattoriale avevo già iniziato ad impostare mentalmente un post contro l'Atomium e le Frites. Per fortuna però avevano intenzioni pacifiche. La lettera infatti conteneva le istruzioni per permettermi di esercitare, da residente, il mio diritto al voto alle prossime comunali.
A questo punto, sarei io a dovermi fare un disegno per auto-spiegarmi che non abito più in Italia. O magari cercare di farmelo entrare in testa con l'ipnosi ripetendomelo ogni mattina come un mantra. La qualità della vita ne troverebbe giovamento immediato.
Inizierei a dare meno importanza ai media e ai siti che parlano di cose italiane. Capirei una volta per tutte che quello che succede al comune di Bruxelles ha più impatto sulla mia vita di quello che si decide in Italia.
Vivrei con maggiore distacco, ad esempio, notizie come quelle in cui si dice del fascicolo aperto dalla procura di quel ridente cantone alpino che è l'agronocerino-sarnese contro ignoti per lesa maestà o il suo equivalente repubblicano.
Anzi, a quel punto che ci sia qualcuno o qualcosa che ogni tanto ti ricorda che paese ti sei lasciato alle spalle diventerebbe utilissimo.

3 commenti:

  1. Mi avevi incuriosito, ma il link non funziona! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sistemato, adesso funziona:)

      Elimina
    2. Adesso è tutto più chiaro... Sapevo della notizia, ma non avevo collegato subito la cosa!

      Elimina