domenica 19 dicembre 2010

Noble Belgique merdeau cheri

Claude Semal
Sembra il giorno dell`apocalisse. Piove a dirotto. Mentre aspetto la pioggia diviene grandine fitta e trasversale. E' la sera del cabaret di Claude Semal al Théâtre des Martyrs. Manca un`ora all'appuntamento e ci rifugiamo in un Quick. 
Racconto a [*] di Giovanni Kessler, fresco di nomina a capo dell`ufficio antifrodi dell'unione europea.
Non è un uomo di Berlusconi le spiego, ma viene dal PD, il partito di Bersani. Ma di Bersani non ce la fa a ricordarsi.
-Ma se era l'altra sera in TV, le faccio presente. 
Mi nomina invano mezzo parlamento. Quello con l`orecchino(VENDOLA), quello che sembrava un teletubby ipertrofico (BONDI), quello bello come il principe delle fiabe, ma prima del bacio della principessa quando ancora bazzicava lo stagno (BOCCHINO).
- Bocchino come l`univerisita`?
- Quella è la Bocconi. Non hai le idee chiarissime direi.
- Ma non c`era una donna, Rosa Bindi?
- Rosi Bindi, fantastico! il partito è quello, taglio corto prima che mi elenchi tutti i membri di camera e senato.

Intanto la temperatura si è abbassata di 5 gradi e nevica. La gente della classe di francese arriva a teatro alla spicciolata. Spunta Carlos. Ha l`aria studiatamente compenetrata. Ma non ci sono dubbi su dove voglia a andare a parare. Berlusconi e la compravendita a Montecitorio, evidemment. Credo me la voglia far pagare per quando lo salutavo col 5 dopo Barca-Real.
Di Berlusconi sono sempre gli altri che iniziano a parlarne. Io di sicuro se posso evito l`argomento. Meno se ne parla meno c`è da arrossire.
Arriva l`insegnante all`ultimo istante, tutta trafelata. Ci deve urgentemente dare la traduzione di barbabietola in francese, betterave.
- E` importante! ci fara` su un pezzo!
Adoro questa donna.
Inizia il Cabaret. Claude Semal fa a pezzi il suo paese senza pieta`. Non si salva niente, dalle palle immonde dell'Atomium alle frites, dalla frontiera linguistica al multiculturalismo di Bruxelles.
-Non è il Belgio che si è internazionalizzato, è l`umanita` che si è belgizzata.
Attendiamo il pezzo forte che non arriva. Noble Belgique merdeau cheri.
Claude chiude raccomandando il DVD dello spettacolo.
-Pensate a quanto varra` tra 40 anni un DVD sui 180 anni del Belgio dell`anno che ha preceduto la sua sparizione. Meglio di un fondo pensione!
Infatti lo prendo e mi i firma anche la dedica.
Ci tratteniamo al bar a fare quattro chiacchiere. Adesso è Jose ad imperversare. Ce lo ricordavamo pacato e sulle sue. Ma lo show e una birretta lo hanno trasformato. Si scopre che beve,  fuma e guarda Telecinco tutto il giorno. Dice che a Sofia si mangia bene e c`è molta figa e che da piccolo guardava tutte le partite del Napoli di Maradona e Careca. Di Maradona, Careca e Moggi...per la precisione. Anche lui sa di Berlusconi.
-Que fuerte! si è comprato mezzo parlamento.
Si sganascia dalle risate. La verita` è che in apparenza dileggiano Berlusconi, ma sotto sotto ridono degli italiani che se lo tengono senza battere ciglio.
Sebbene gli spagnoli siano in sovrannumero si decide che non ci sono le condizioni per un butellon improvvisato a place des Martyrs. Arriva l`ora di abbracci e saluti.
-..e all`anno prossimo se non ci si rivede.
E` cosi` che si è chiuso l`anno terzo dell`era belga.

[*] Nome di donna di tre lettere (omesso a richiesta per ragioni di privacy)  che inizia e finisce con A e che costituisce al tempo stesso componente importante di un aereo e del corpo di un volatile.

2 commenti:

  1. Auguri per i tre anni in Belgio quindi :)

    RispondiElimina
  2. Grazie. A feste fatte piu` o meno ci siamo

    RispondiElimina